Alla fine del 1989 ho iniziato a elaborare il progetto “Sacrifici” partendo da un disegno del disegno 0, progetto che oggi comprende disegni, sculture e proiezioni video.

L’intenzione era di fare entrare le figure bidimensionali nello spazio tridimensionale. Per un certo periodo ho lavorato contemporaneamente con i disegni e le sculture.

Nei successivi 14 anni una cava di ghiaia abbandonata nel bosco del museo archeologico Moesgaard d’Aarhus diventava il mio studio-laboratorio. Era possibile sperimentare, collegandomi all’archeologia, con la combustione delle sculture in una carbonaia. Il legno carbonizzato ridiventava in tal modo il carboncino dei disegni.

In questi ultimi anni ho lavorato anche con le tecniche digitali. Ho cominciato a sviluppare l’idea di allargare il dialogo tra disegni e sculture con delle proiezioni che contengono come elemento nuovo il movimento.

All’inizio il progetto non è stato pianificato e dettagliato ma, a poco a poco, si è definito.

Oggi dispongo di tre blocchi indipendenti ma di cui sono possibili molte combinazioni; nelle fotografie mostrate se ne evidenzia solo una.

La documentazione contiene tutti i materiali e sarà aggiornata di continuo. Si potrà vedere nel mio sito personale alla sezione “New Site”. Il sito contiene inoltre tutte le informazioni sulla mia biografia.

La documentazione ha una risoluzione di 1024 x 768 pixel

.Jochen Rochholz
Valdemarsgade 41
DK – Aarhus C
Danimarca
Mail jochen@stofanet.dk
    www.rochholz.dk

Se non altro comunicato: copyright©Jochen Rochholz